Fotogrammi d’inchiostro vestiti.

Di corsa (Anche oggi..Strano eh?!).

Faccio le scale a due a due. (Com’è che quando sei in ritardo sembrano sempre di più?!)

Guardo senza osservare.

Ma c’è un’immagine,un’immagine sfocata che mi spinge a frenare. A guardare.

Una coppia di anziani. Camminano accanto.

Lei ha un’espressione stanca,preoccupata. Il volto di chi sembra non dormire da giorni. Lui conserva l’intimità di quel silenzio. Non lo sciupa. Ma è lì. E trova il modo per dirglielo senza parlare, rispettando gli spazi della sua anima tormentata. Ad un tratto le prende la mano,la bacia e la stringe a sé.

Lei per un attimo sorride e le sue rughe sembrano meno profonde,illuminate da quelle mani ritrovate e mai perse.

Sciolgono l’abbraccio e continuano a camminare. Ai miei occhi tornano ad essere un’immagine sfocata.

Io, fortunata spettatrice della loro quotidiana promessa. Lontana eppure così viva.

Peccato non aver potuto ringraziarli. Peccato non aver potuto dire loro che sono stati il faro della mia giornata. O forse è questo il modo migliore per farlo. Per onorare quei cuori lanciati. Oltre. Al di là di ogni ostacolo.

Mire imperfette di perfetta complicità.

Riprendo a camminare anch’io. I miei pensieri si fanno fotogrammi e i fotogrammi inchiostro. Palpitano sulla punta della penna, ansiosi di avere nuova vita. Litigando con quella parola adatta che dispettosa si rivela solo quando, la penna stanca, sta per cedere.

Il cuore oltre l’ostacolo. Mi ripeto.

Anche quando il muro lo prendi in pieno. Anche quando lo mandi a schiantarsi il cuore. Perché, quando allenti la presa e decidi di lasciarlo libero, lui fa forza sulle braccia e si rialza più ostinato di prima. Indurisce le sue pareti per essere più sicuro in tutte le sue morbidezze.

E io mi diverto. E ci prendo gusto.

Butto il cuore oltre il muro, lasciando che a poco a poco anche il mio corpo, restio, lo segua.

Respiro la fragranza di quell’immagine sfocata, ma indelebile. Eccola lì. La bellezza. Che sa darsi sempre, senza la paura di perdere luce, intensità. Forse è proprio per questo che ne acquista sempre di nuova.

Dura un attimo. Poi torna a giocare con il vento.

Ed io, allenata, la seguo.

anziani-bacio

 

 

Annunci

8 thoughts on “Fotogrammi d’inchiostro vestiti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...