Derive.

Ho visto uno spazio.

L’ho visto.

Era lì.

C’era.

Mi offriva riparo.

Ma io non cercavo un riparo.

Non cercavo.

Era lì.

Si è offerto.

Quando ho fatto per andargli incontro, di colpo, si è richiuso.

Eppure c’era.

C’avrei giurato.

E così parte la ricerca di spazi che nemmeno volevi.

Li cerchi per il solo fatto che si sono richiusi.

Si.

Li cerchi perché non hai ancora capito il motivo che ti ha spinto ad andargli incontro.

Che ti ha spinto a muoverti anche se non ne sentivi il bisogno.

Di quello spazio, così bello, qualcosa non ti convinceva.

Era una sensazione quasi impercettibile.

Parlava dal profondo.

Quel profondo che spesso fa paura sentire.

Parlava per cercare di arrivare sottopelle.

Per spingersi in superficie e palesarsi di fronte agli occhi.

Perchè lei, la vocina, sa che spesso resta inascoltata.

A volte servono prove.

Motivi che vanno al di là delle sensazioni.

Ecco.

Di quel motivo, qualcosa ti è sfuggito.

 In quel motivo hai paura di aver perso una parte di te stessa.

E ti muovi al solo scopo di rintracciarlo.

Riportarlo dentro di te. Al sicuro.

Nient’altro ti interessa.

In questa ricerca pensavi di perderti.

E forse, apparentemente, è accaduto spesso.

Pensiamo sempre di essere fermi nello stesso punto.

Di non progredire.

Di commettere sempre gli stessi errori.

Ma intanto quello spazio ci ha costretto a muoverci.

A esplorare.

E allora importa davvero il motivo per il quale ci siamo messi in cammino?

L’abbiamo fatto. Punto.

Forse il succo della storia è che non è importante capire.

(E se arrivo proprio io a dirlo siamo messi davvero male).

E’ importante solo seguire il flusso della corrente.

E andare avanti fino a che non siamo in grado di sentire che davvero siamo arrivati fino in fondo.

Fino alla sorgente.

Forse era proprio questo il compito di quello spazio.

Non avere paura di prendere la deriva.

Di scoprire che ci attrae.

E riscoprire di poterci fidare.

Di poter scommettere su noi stessi.

Di essere molto più forti.

O semplicemente, di essere forti. Punto.

Nuovi approdi?

No,solo nuove derive.

derive

Annunci

4 thoughts on “Derive.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...