Profili.

Stanotte ti ho sognato.

Ho fatto fatica a riconoscerti.

Ad indovinare il tuo profilo.

Quella fatica mi ha stranita.

Eri vicino.

Ad un passo da me.

Eppure cosi tanto diverso.

Ad un certo punto hai sorriso.

In quelle pieghe del viso ti ho ritrovato.

Ma ho preferito non chiamarti.

Ho preferito lasciarti andare via.

Me l’ha consigliato proprio quella fatica.

Quella stranezza.

Quel doverti ricercare sotto gli strati di pelle.

Dietro gli angoli di un sorriso che ama tanto quanto tormenta.

Le mie mani si rifiutano di scavare.

E allora ti ho salutato.

È stato un saluto interno. Silente.

Quel profilo mi mancherà.

Ma forse sono solo io che ho sempre voluto ricercarlo.

Sono i miei occhi che hanno sempre voluto vederlo.

Forse non sei tu che sei diverso.

Sono solo io che non ho più voglia di inventarti.

Annunci

6 thoughts on “Profili.

  1. Non sogno più mi dico ogni notte, all’alba torno dentro l’immaginazione silenziosa della mia vita. Ma questo testo lo avrei dovuto scrivere io che mi sono esaurito per quarantanni a inventarti, invece eccolo qui pensato e lasciato sulla pagina da un altro, da una sconosciuta che ha conosciuto lo stesso punto. Accade nel web, si incrociano attimi e deja vu, fermo immagini e tracce di vita. Sintassi e memorie di stanchezza ormai totalmente consumata: scriverne è un atto d’amore. L’ultimo.

    Mi piace

      1. Non riesco più a stere in rete con la serenità necessaria: mi allontano, mi riavvicino, leggo in silenzio poi d’improvviso mi assale un istinto comunicativo insostenibile. E commento quando il filo trova la cruna del suo ago. Faccio un click e se trovo ogni volta resto sorpreso ma l’inquietudine resta. Scrivo , quando lo scrivo, un commeto come se fosse un post; forse non so più scriverlo un post o non ho più voglia di farlo. E’ la metamorfosi del blogger credo: comunicare resta al fondo di tutto, l’unica strada dopo la scrittura in senso stretto. Grazie a te , se non scrivevi non lo facevo neppure io.

        Liked by 1 persona

  2. Rispetta ogni tuo singolo momento. Perché è espressione di te stesso e di quello che stai vivendo. Il nucleo vivo delle parole arriva proprio da lì. Ogni volta che senti l’urgenza di comunicare non la spegnere. Se davvero non avessi voglia di scrivere e di dare voce a ciò che pensi,non scriveresti nemmeno dei commenti così tanto belli😊 pensa solo che c’è sempre chi ha bisogno di ciò che scrivi😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...